Back to Top

Jessica Zufferli

  /  Casi studio   /  Vogue Italia: una istantanea bianca sulla crisi del coronavirus

Vogue Italia: una istantanea bianca sulla crisi del coronavirus

Una pagina bianca vuota è ciò che Vogue Italia ha pubblicato sulla copertina del suo numero di aprile. Mentre il virus continua a devastare l’Italia, la rivista sta prendendo sul serio questo periodo di difficoltà. “Parlare di qualsiasi altra cosa – mentre le persone muoiono, i medici e le infermiere stanno rischiando la vita e il mondo sta cambiando per sempre – non è il DNA di Vogue Italia“, ha scritto il capo redattore Emanuele Farneti.

Con i negozi chiusi, i servizi fotografici annullati e gli operai licenziati, il futuro dell’industria della moda sembra desolato. Le riviste di moda dovrebbero stimolare la fantasia e l’intrattenimento culturale. Ma come dovrebbero apparire e cosa dovrebbero rappresentare in questo momento?

Ecco che quindi per la prima volta nella storia della rivista, l’edizione di aprile di Vogue Italia presenta una copertina totalmente bianca, una vera istantanea della vita in questo momento.

Il bianco è innanzitutto il rispetto. Il bianco è rinascita, luce dopo l’oscurità, la somma di tutti i colori. Il bianco è l’uniforme di coloro che hanno salvato la vita rischiando la propria. È tempo e spazio per pensare. E anche per stare in silenzio. Il bianco è per le persone che riempiono questo tempo e questo spazio di idee, pensieri, storie, versi, musica e gentilezza verso gli altri”, ha dichiarato il direttore di Vogue Italia, capo Emanuele Farneti. 

La decisione di stampare una copertina completamente bianca per la prima volta nella storia non è dovuta quindi alla mancanza di immagini, anzi il contrario. La rivista di moda ha deciso di lasciare la sua copertina bianca in bianco in onore dei primi soccorritori che hanno aiutato durante la pandemia di coronavirus, come simbolo di un futuro più luminoso. 

All’interno, il numero di aprile della rivista mostra il contributo realizzato durante la quarantena di 40 artisti che di solito collaborano con la pubblicazione patinata. Riflettendo sull’emergenza, che sta scuotendo il settore, la funzione include contributi di personalità della moda di alto profilo come Steven Klein, David Sims, Mert Alas e Marcus Piggott, Joe McKenna, Bella e Gigi Hadid, Collier Schorr, Glen Luchford, Paolo Roversi, Petra Collins, Willy Vanderperre, Olivier Rizzo e Lindsey Wixson per citarne alcuni, che hanno scattato foto a casa di sé stessi, delle loro famiglie e dei loro amici collegati online.

Il bianco non è arrendersi; è una pagina vuota da riempire, il frontespizio di una nuova storia che sta per iniziare.”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this